Home » Gli Editoriali » L'autunno caldo del governo Berlusconi

L'autunno caldo del governo Berlusconi

L'autunno caldo del governo Berlusconi - Daniele Bondi Writer
Il leggero risveglio del Partito Democratico e l'atteggiamento combattivo di Di Pietro, oltre alla fretta della Lega di approvare il federalismo, rendono complesse e articolate le sfide a cui va incontro nelle prossime settimane l'esecutivo guidato dal Cavaliere.
L'idea del ministro Gelmini di ridurre di 87.000 unità l'esercito di insegnanti elementari ha fatto infuriare i leader di PD e IdV. Ma ogni mossa va sempre letta in chiave elettorale: Berlusconi sa bene che la gran parte degli insegnanti vota a sinistra e allora se la prende con loro. Proprio come Prodi se l'era presa coi taxisti perché elettori della parte avversa.
In tema di sicurezza il governo ha sinora compiuto il suo flop più clamoroso: i 3.000 soldati nelle nostre città non hanno assicurato un bel niente e anzi, visti i risultati dei sondaggi di Pagnoncelli, non fa meraviglia notare che gli italiani si sentano più insicuri di prima.
Anche in economia l'esecutivo ha sinora deluso le aspettative: fino ad Aprile sembrava che Prodi e Visco avessero messo le mani nelle tasche degli italiani e che l'avvento di Berlusconi avrebbe cambiato tutto, riducendo le tasse dall'indomani. Invece siamo di fronte a un graduale aumento di pressione fiscale da qui al 2010.
La cordata di imprenditori per prendere Alitalia così com'era, aveva ragione Veltroni in campagna elettorale, non c'è mai stata. Ora ce n'è una che vuole di Alitalia sono le attività, lasciando i debiti in capo agli italiani: scusate, ma di fare l'imprenditore così sono capace anch'io.
Il mio voto al governo oggi in carica è dunque negativo: si assesta fra il 4 e il 5. Proprio per questa ragione non posso dare più di 5 neanche all'opposizione del PD (di argomenti per gridare allo scandalo ce ne sono stati a bizzeffe ma i democratici sembrato conigli bagnati) mentre credo meriti un bel 7 quella condotta da Di Pietro.
Auguriamoci che con le manifestazioni di ottobre il PD cambi completamente rotta: solo in questo modo anche il governo si metterà a lavorare seriamente.

Daniele รจ anche su Facebook

Accesso alla pagina Facebook