Home » Gli Editoriali » L'eterna implosione dei governi italiani

L'eterna implosione dei governi italiani

L'eterna implosione dei governi italiani - Daniele Bondi Writer
Nel nostro Paese i governi non cadono mai per la forza dell'avversario, ma sempre e comunque per la propria debolezza endemica o per i litigi al proprio interno.
Data l'assenza totale di una opposizione forte e credibile come alternativa, l'ho scritto più volte, il governo Berlusconi può smobilitare solo per malanni interni.
Era successo al governo Prodi 2006-2008 e all'omonimo governo 1996-98. Era successo al primissimo governo Berlusconi del '94. Ed era successo a tutti, ripeto a TUTTI, i governi della Prima Repubblica.
L'Italia è così, c'è ben poco da fare. E' l'Italia dei mille campanili e degli 8.000 comuni. Dei Mastella e dei Pecoraro Scanio. Dei Ricucci e dei Balducci. Degli Scajola e dei Cosentino.
Almeno una volta al giorno gli italiani onesti, creativi, produttivi e utili alla società si domandano come mai i furbetti del quartierino e i nullafacenti vadano tutti a finire in politica. Le Istituzioni, invece di attrarre le nostre migliori menti, fanno da calamita per quelle più portate alla disonestà.
Perché?
Difficile dare una risposta sensata.
Meglio sarebbe cercare con tutte le forze di ribaltare questa tristissima abitudine e trovare il modo di candidare solo chi davvero merita di salire al Potere ed è capace di amministrarlo nell'interesse dei cittadini.
Solo un sogno?
Al momento sì. Ma se ci tolgono anche i sogni, addio.
L'operazione di smarcamento di Fini è in qualche modo apprezzabile. Il suo tentativo di distinguersi sui temi della legalità è ammirevole. Ma dove potrà portare se non ad altre assurde ammucchiate volte solo a distruggere Berlusconi, più che a costruire alternative sane, oneste, robuste, coese, credibili e durature.
La mia impressione è che bisognerebbe azzerare l'intera classe dirigente e ripartire da zero con una sola Camera composta di soli 100 deputati che dà la fiducia al Governo e un Senato Federale delle Regioni.
Ma l'azzeramento è davvero impensabile. E allora?
Italiani, è giunta l'ora di spremere le meningi e di trovare soluzioni innovative.

Daniele รจ anche su Facebook

Accesso alla pagina Facebook